26.03.2020

Avviso per gli assegnatari di posto alloggio attualmente presenti nelle residenze ARDiSS

Nella consapevolezza delle difficoltà che tutti stiamo affrontando per superare questa situazione di emergenza che richiede la collaborazione di ciascuno di noi, sono state condivise le regole di seguito riportate nell’intento di salvaguardare il benessere degli studenti presenti nelle residenze universitarie.

Il DPCM del 22 marzo 2020 prevede il divieto per tutte le persone fisiche di trasferirsi o spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, in un comune diverso rispetto a quello in cui attualmente si trovano, salvo che per:

  • comprovate esigenze lavorative
  • esigenze di assoluta urgenza
  • motivi di salute

e, rispetto al precedente provvedimento, esclude dai giustificati motivi di spostamento il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Nell’ interesse prioritario di porre in atto ogni possibile azione volta a garantire la tutela della salute delle comunità di ciascuna residenza e del personale presente per assicurare la continuità dei servizi, si raccomanda pertanto agli assegnatari degli alloggi che si attengano, nei loro spostamenti, alle norme attualmente in vigore, posto che il principio cardine consiste nell’evitare il più possibile ogni spostamento.

Conseguentemente:

  1. tutte le uscite dovranno essere giustificate preventivamente mediante la compilazione e consegna alla portineria dell'apposito modulo di autodichiarazione e la consegna del badge e delle chiavi, ove presenti, al personale addetto; il personale addetto terrà copia del modulo stesso.
  2. l'uscita dagli edifici è consentita per non oltre 20 minuti, previa consegna del badge e delle chiavi, ove presenti, alla portineria, in caso di bisogno di fumare una sigaretta o di prendere un po’ d'aria; per un massimo di 5 persone alla volta per edificio, nel rispetto della distanza interpersonale. Passati i 20 minuti il portiere si atterrà a quanto disposto nell'avviso, di conseguenza l'entrata sarà preclusa.
  3. l'uscita per il ritiro dei pasti è consentita al massimo 10 minuti prima delle ore 13.00, sempre mantenendo la distanza di sicurezza di almeno 1 mt presso la portineria e presso il parcheggio durante il ritiro dei pasti.
  4. non è consentito fare attività fisica all'esterno degli edifici.
  5. l'uscita dagli edifici dopo le ore 24.00 è consentita esclusivamente per i motivi e nei tempi di cui al punto 2, fatte salve tutte le precedenti indicazioni.
  6. l’accesso ai locali di servizio (cucine e lavanderie) è regolato in maniera tale da evitare la condivisione degli spazi.
  7. si ribadisce il divieto di assembramento e di conseguenza il divieto di contemporanea presenza in spazi comuni di più persone tale da non consentire il rispetto della prescritta distanza interpersonale e il divieto di ritrovo nelle camere. Il personale addetto alle portinerie è autorizzato a segnalare alla Direzione Ardiss i nominativi degli eventuali trasgressori.

Eventuali uscite degli studenti alloggiati presso le strutture dell'Ardiss non preventivamente segnalate al personale preposto e/o non rientranti nelle deroghe concesse previste dai decreti in vigore od in caso di evidenti incongruenze, comporteranno l'impossibilità al rientro nelle stanze assegnate. Le restrizioni sopra elencate si applicano anche per le residenze non dotate di servizio di portineria.

Tali controlli verranno eseguiti dal personale preposto previa verifica dei validi motivi per i quali potrà essere richiesta idonea giustificazione.

Il personale preposto è autorizzato dall'Ardiss a non permettere l'accesso alle strutture alle persone in violazione delle casistiche sopra citate fino a tutto il 13/04/2020, salvo ulteriori proroghe stabilite dalle Autorità Competenti.

Si prega di prendere visione dell'ordinanza in allegato.

LA DIREZIONE DI ARDISS